LA MOGLIE DELLA SPIA

TRAMA RECENSIONI Un uomo, una donna, una spia, sua moglie. Sullo sfondo la Seconda Guerra Mondiale. Il primo film di Kiyoshi Kurosawa ambientato nel passato mette al centro il cuore e correla distanza fisica ed emotiva, sostenendo che non necessariamente una vicinanza fisica sia simbolo di una vicinanza emotiva e viceversa. Kurosawa distanzia …

LO SCONOSCIUTO DEL LAGO

TRAMA RECENSIONI L’inconnu du lac, eleggendo il luogo non solo a scenario decisivo, ma a protagonista tacito, restituisce la quotidianità, fatta di segnali muti, di quella che altri chiamerebbero comunità (e che è invece l’esatto opposto: un coacervo di distinte solitudini - le auto, testimoni silenziosi, parcheggiate come tante isole …

GRAZIE PER LA CIOCCOLATA

TRAMA RECENSIONI Una cerimonia nuziale inaugura un delizioso e perverso viaggio nelle nevrosi, le invidie, le gelosie ed i sospetti che si annidano nella ricca, apparentemente tranquilla Losanna. Il vecchio maestro Chabrol imbastisce, senza averne l'aria, con il consueto humour sofisticato, una tragedia, densa di silenzi e sguardi, sul desiderio …

ADIEU AU LANGAGE

TRAMA RECENSIONI Godard dice addio. Un addio che pare impossibile. Se il cinema, come ricorda Christian Metz, è linguaggio, il mentore della Nouvelle Vague non può che annunciare un fine che non avrà mai fine. Il suo Adieu è un dunque paradossale: una lotta impari, contro il linguaggio ma nel …

SHIVA BABY

TRAMA RECENSIONI Un pomeriggio, una casa, una ragazza e un assembramento di parenti e conoscenti, di umori e amori non troppo identificati nel corso di uno shiva (settimana di lutto della tradizione ebraica). Shiva Baby, esordio nel lungometraggio che la canadese Emma Seligman ricava da un suo precedente corto dallo …

FIRST COW

TRAMA RECENSIONI First Cow si apre su un piano fisso attraversato da sinistra a destra da un’imbarcazione che naviga un fiume: la durata dell’inquadratura è determinata da quanto la nave impiega per percorrerla. Per Gianni Celati è questo che il cinema dovrebbe riuscire a far vedere, il tempo che lavora dentro …

HUNGER

TRAMA RECENSIONI Tre quadri, tre fasi di un discorso scabro e rigoroso intorno al sovvertimento del Potere. Tre momenti che segnalano, altresì, un processo di de-storicizzazione di un conflitto : da pagina storicamente data – il « fatto », un luogo (Irlanda del Nord), un tempo (primi anni 80) e un personaggio (Bobby Sands) determinati …

NIMIC

TRAMA RECENSIONI Tornato a scrivere col fidato Efthymis Filippou, il talentuoso regista greco, Yorgos Lanthimos, non dimentica Kubrick, che aveva usato nel Barry Lyndon la Suite n. 4 in Re minore di Händel, e costruisce il cortometraggio Nimic intorno al principio della sarabanda musicale ed emotiva. Tuttavia evita l’inciampo di …

SINFONIA D’AUTUNNO

TRAMA RECENSIONI "...perché tu sei riuscita ad annullare la mia voglia di vivere come io adesso sto annientando la tua." Sinfonia d'autunno nasce con un evento, l'incontro atteso, procrastinato, inevitabile e necessario tra i due grandi omonimi del cinema svedese e mondiale: Ingmar e Ingrid, con buona approssimazione rispettivamente il …

EL TOPO

TRAMA RECENSIONI Film di culto ostracizzato (massacrato nell’edizione italiana) che segue dettami estetici dada-bunueliani e da movimento panico alla ricerca della contraddittorietà, dell’irriducibile logica incoerente per svelare la violenza nell’altro da sé, magari attraverso le gesta del buffone, del clown nei cui panni Jodorowsky si cala alla fine. Un western …