Poliziesco

BEVERLY HILLS COP II

TRAMA

Axel Foley insegue una misteriosa criminale vestita di nero, collegata a un traffico d’armi e a un dittatore latinoamericano.

RECENSIONI

Tony Scott non ha le doti creative/autorali del fratello Ridley, forse non ha nemmeno la forte “personalità” del regista del primo capitolo, Martin Brest (nel senso di punto di vista coerente e imposto alla produzione): ma quando si tratta di intrattenere con il ritmo, il montaggio adrenalinico e la spettacolarità delle sequenze d’azione, non ha pari. Si mette al servizio della vis comica irresistibile di uno strepitoso Eddie Murphy, facendo dimenticare quanto frivolo e confuso sia il plot. A chi volesse parlarne male, basterebbe vedere il capitolo 3 firmato da John Landis per ricredersi.