FLY WITH THE CRANE

(Gaosu tamen, wo cheng baihe qu le )

di: Ruijun Li
TRAMA

I settantatreenni Lao Ma e Lao Cao, da giovani erano famosi falegnami del villaggio e costruivano le bare per gli anziani della zona. Oggi, ormai vecchi, hanno corpi che non sono più agili come una volta; inoltre, il governo ha incrementato la pratica della cremazione, quindi nessuno si affida più a loro per farsi costruire la bara. Prima della sua morte, Lao Cao chiede a Lao Ma di aiutarlo a fabbricare la propria, e insieme si mettono a costruirla. Verso la metà dell’autunno, la figlia di Lao Ma lo invita a passare le vacanze da lei e, quando l’uomo ritorna al villaggio, vede che Lao Cao non è più tra gli anziani che si riuniscono vicino al pagliaio. Qualcuno gli sussurra che Lao Cao è morto ed è stato sepolto nei campi di mais sulle rive del lago Caozi. Lao Ma è convinto di aver visto una gru bianca in quel lago, ma nessuno dei suoi figli gli crede ed egli diventa oggetto di molti scherzi da parte degli abitanti del villaggio. Lao Ma aspetta infatti ogni giorno sulle rive del lago l’arrivo della gru bianca. Il nipote gli chiede perché la stia aspettando, e Lao Ma gli risponde: “Ho faticato così tanto ad allevare tuo padre, tuo zio e tua zia, e loro mi vogliono trasformare in un mucchio di cenere, quindi voglio che sia la gru bianca a portarmi in paradiso”. Saranno i nipoti a esaudire il suo desiderio...



Back