20 SIGARETTE


di: Aureliano Amadei
TRAMA

Novembre 2003: Aureliano è un ragazzo di 28 anni come tanti, precario nel lavoro e nei sentimenti. Riceve l’offerta di partire subito per lavorare come aiuto regista alla preparazione di un film che si svolge in Iraq, al seguito della “missione di pace” dei militari italiani. Nonostante le critiche degli amici, tra cui la sua “amica del cuore” Claudia, e la preoccupazione dei suoi familiari, Aureliano parte per l’Iraq. Al seguito di Stefano Rolla, il regista che lo ha coinvolto con la sua passione per il cinema e il suo entusiasmo per il lavoro e per la vita, Aureliano non fa in tempo a finire un pacchetto di sigarette che si ritrova, come protagonista, al centro della tragedia dell’attentato alla caserma di Nassirya del 12 Novembre 2003.



Back