IL GRANDE SOGNO


di: Michele Placido
TRAMA

Roma, 1968. Nicola, giovane pugliese trasferitosi nella capitale per fare il poliziotto ma col sogno di diventare attore, viene scelto per essere infiltrato all'interno dell’università in subbuglio. Lì conosce e s’innamora di Laura, una studentessa della borghesia cattolica che sogna un mondo senza ingiustizie, a sua volta invaghita di Libero, leader del movimento studentesco di provenienza operaia. Diverse vicende porteranno il giovane agente a fare delle scelte che cambieranno per sempre la sua esistenza.



Back