BUGIE - LIES

(Gojitmal )

di Sun-Woo Jang
TRAMA

J e Y si incontrano dopo una conversazione telefonica. La loro diventa subito una relazione molto "particolare"...


RECENSIONI
Cinema, 24 bugie al secondo

Sesso e dolore. Tutto il ventaglio dei possibili amplessi (didascalie esplicite: "Il primo buco", "Il secondo buco" etc.) tra scudisciate e bastonate. Si sorvola su ambientazioni, caratteri e intreccio: l'importante e' piegarsi a triangolo, non pararsi con le mani, subire il prossimo colpo. E se il picchiatore diventa il picchiato il cerchio della perversione trova la sua chiosa perfetta e l'addio a Parigi puo' suonare quasi romantico. Solo sesso dall'inizio alla fine, nessuna distrazione. Monotono come ogni ossessione che sia degna di tal nome. Cambiano le stanze, i letti, le lenzuola, gli strumenti del pestaggio ma i corpi nudi di J e Y rimangono la costante. e dietro questa sofferenza fisica un godimento intimo fatto di voracita' e disincanto senza freni, quasi dolci. Ma quando l'attrice parla delle scene di nudo che dovra' interpretare ("Ce la faro'... Ce la faro'..."), quando all'inizio ci si dilunga sull'argomento della sceneggiatura, quando si mostra il cineasta al lavoro allora siamo davvero sicuri che e' tutto un film, un congegno di bugie dal quale ci si puo' far risucchiare e illudere, ma dal quale ci si puo' anche distaccare dandosene all'analisi. Realta' e rappresentazione si incrociano, si frammentano, si mischiano, si contraddicono infine. Cosa accade? I due stanno facendo l'amore? E allora perche;' nell'amplesso piu' turbinoso, il membro di lui e' ineluttabilmente floscio? Quelle frustate fanno davvero male? Gli ematomi sono solo un trucco? E, soprattutto, se Y piange mentre viene picchiata dalla furente amica gelosa e continua a farlo anche dopo lo stop del regista, dov'e' la verita'? Dove la menzogna? Siamo nell'ultima spirale? Quella della falsa falsita'? Della bugiarda bugia?

Luca Pacilio
Voto: 7.5




Pacilio
7.5

Back