AUSTIN POWERS-il controspione

(Austin Powers: international man of mystery )

di Jay Roach
TRAMA

Ibernato nel 1967, l'agente segreto inglese Austin Powers viene scongelato nel 1997 per fronteggiare il suo acerrimo nemico, il Dr. Male.


RECENSIONI

"Spasmico" successo per il canadese Mike Myers: il suo eccentrico agente segreto, perennemente arrapato, villoso, brutto ma irresistibile come andava di moda negli anni sessanta, è la felice ed ennesima parodia di 007 (ricordiamo il "Get Smart" di Buck Henry, i nostrani James Tont e Kiss Kiss Bang Bang, Il Nostro Agente Flint, Casino Royale), beatamente triviale e demenziale, colorata come un musical (frequenti gli stacchi ballerini alla "Laugh In" di Austin Powers), geniale nel rendere omaggio alla Swinging London, ai suoi costumi, alle sue stravaganze pop-psichedeliche. Il contorno vale più della trama: il Dr. Male (ricalcato sul Donald Pleasance di Si Vive Solo Due Volte), constatato che la realtà ha superato la sua fantasia (l'adulterio regale, il buco nell'ozono), ripiega sul solito ricatto atomico (più fallico del solito), consapevole di farci assaggiare una minestra riscaldata. Il piglio brillante di Myers fa faville proprio nel lavoro di demolizione dei cliché del genere (su tutte l'idea di mostrare il background dei morti ammazzati "qualunque") e nei continui rimandi alla realtà contemporanea, posta a confronto con l'anno dell'Estate dell'Amore: infila camei illustri (anche Beavis & Butthead!), gag scatologiche (l'evacuazione infinita, lo sforzo rettale, i giochi di sovrapposizione che esaltano il pene ed i seni) ma sottintende l'amara constatazione che gli anni dell'amore (libero) sono terminati e che il Male, ai giorni nostri, ha miglior gioco. Rettifica verso il finale affermando che all'amore, oggi, s'è aggiunta la responsabilità, ma tale ripiego non è convincente quanto il senso di nostalgia. Myers interprete è da incorniciare, sia nei panni di Powers (lo strip su "I touch myself" dei Divinyls!) sia come Dr. Male (il vezzo del mignolo appoggiato al labbro, la gag del suo rapporto problematico con il figlio). Un Agente 007 Junior "mel brooksiano" (anche Frau Farbissina canzona la Lotte Lenya di Dalla Russia con Amore) che conta solo qualche caduta di tono nello humour.    

Niccolò Rangoni Machiavelli
Voto: 7




Rangoni Machiavelli
7

Back